Premio di Laurea "CHARLES WEST" 2012. I VINCITORI PDF Stampa E-mail
PREMIO DI LAUREA "CHARLES WEST" 2012
ECCO I VINCITORI

Hanno partecipato al premio di Laurea complessivamente 148 tesi di laurea, con un incremento del 134% rispetto all'edizione precedente. Di tali tesi, di cui 90 di Laurea in Infermieristica e 58 di Laurea in Infermieristica Pediatrica.
La Commissione di valutazione, presieduta dal prof. Filippo Festini, presidente della SISIP, ha deliberato di assegnare il premio di laurea “Charles West” 2012 alla

Dott.ssa FEDERICA BOSCOLO MELA

laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Padova con una tesi dal titolo:
LA NUTRIZIONE CON LATTE MATERNO NEI NEONATI DI PESO INFERIORE A 1500g: ANALISI DELLA PREVALENZA E DELLA SUA POSSIBILE INFLUENZA SULL’OUTCOME CLINICO NELLA REALTÀ PADOVANA

Background: Durante il periodo postnatale, in particolar modo se il neonato è prematuro, la nutrizione è un aspetto di fondamentale importanza in quanto deve garantire un apporto di nutrienti tali da consentire una crescita ed uno sviluppo analoghi a quella del feto di uguale età gestazionale, senza complicare ulteriormente le instabili condizioni di salute di questi fragili neonati.
Obiettivo: Valutare le principali pratiche nutrizionali utilizzate nella Terapia Intensiva e nella Patologia Neonatale dell’Azienda Ospedaliera di Padova, indagando con maggior attenzione la prevalenza e la possibile influenza che il latte materno può avere nei confronti dei principali esiti clinici tipici della prematurità. Questi esiti fanno riferimento al periodo intraospedaliero e comprendono l’intolleranza all’alimentazione enterale, l’iperbilirubinemia, l’enterocolite necrotizzante (NEC), la sepsi e la retinopatia della prematurità (ROP).
Materiali e Metodi: Tali dati sono analizzati attraverso un disegno osservazionale retrospettivo, il quale esamina la popolazione dei neonati con peso inferiore a 1500 g ricoverati in prima giornata di vita nel periodo di tempo compreso fra il 1 Gennaio ed il 31 Dicembre 2011. Dopo aver attuato i criteri di esclusione, si è così ottenuto un campione complessivo di 80 neonati prematuri.
Risultati: In prima giornata si rileva una prevalenza del digiuno (84%) a discapito dell’introduzione della minimal enteral feeding (MEF), la quale inizia a coinvolgere più della metà del campione solo dopo la terza giornata di vita (62,5%). Il tipo di latte utilizzato durante la prima settimana è quello in formula, il quale viene sostituito già a partire dalla settimana seguente con il latte materno, che raggiunge una esclusività pari al 45% al momento della dimissione/trasferimento. Inoltre è stata evidenziata una differenza significativa tra gli episodi di assenza di scariche e il numero di giorni di latte materno esclusivo (p = 0,0046) ed un aumento negli episodi di vomito con quantità di latte materno ? 50% della nutrizione enterale totale (p = 0,026). Mentre la relazione con NEC, sepsi e ROP non sembra raggiungere una significatività statistica, è presente una differenza nell’aumento ponderale settimanale che risulta inferiore nei soggetti che assumono latte materno (p < 0,001), nonostante i parametri della lunghezza e della circonferenza cranica siano maggiori, anche se non statisticamente significativi.
Conclusioni: Il latte materno è in grado di produrre effetti benefici fin dalle prime settimane di vita, come ampiamente riportato in letteratura, per questo è necessario incrementare questa pratica già dai primi giorni postnatali attuando programmi di sostegno e supporto per le mamme che forniscono il loro latte ai neonati prematuri
.

In considerazione dell’elevata qualità dei lavori di tesi sottoposti, la Commissione ha ritenuto che fosse necessario assegnare, per l’ottimo lavoro svolto, una MENZIONE SPECIALE ed un premio consistente in una anno di abbonamento al Giornale Italiano di Scienze Infermieristiche Pediatriche, ai seguenti colleghi neolaureati

Silvia BARTOLETTI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Firenze con una tesi dal titolo “IL COUNSELING INFERMIERISTICO COME STRUMENTO NELLA PREVENZIONE E NEL TRATTAMENTO DELLE NUOVE DIPENDENZE: UN'INDAGINE SU GIOCO D'AZZARDO E NET DIPENDENZA FRA I GIOVANI STUDENTI”

Ylenia BOLOGNINI

laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Firenze con una tesi dal titolo “NUOVE DIPENDENZE: ASPETTI PREVENTIVI ED EDUCATIVI. IL RUOLO DELL'INFERMIERE”

Laura Maria BRAMBILLA
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo “LA NEONATAL SKIN RISK ASSESSMENT SCALE STRUMENTO PER LA PREVENZIONE DELLE LESIONI NEL NEONATO PRETERMINE: UNO STUDIO PROSPETTICO OSSERVAZIONALE”

Giulia BULLEGAS
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Cagliari con una tesi dal titolo “GRAVIDANZE E NASCITE NELLE ADOLESCENTI ANALISI DEL FENOMENO NEL COMUNE DI SANT'ANTIOCO. RUOLO EDUCATIVO DELL'INFERMIERE”

Erica BUSCA
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi dal titolo “IL PEGGIORAMENTO CLINICO NEL BAMBINO OSPEDALIZZATO: TUDIO RESTROSPETTIVO SULL'ATTIVAZIONE DELL'EMERGENCY TEAM PRESSO IL PRESIDIO OSPEDALIERO REGINA MARGHERITA DI TORINO”

Valentina CICCO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi dal titolo “EDUCARE AL DIABETE: USO DEL MICROINFUSORE IN ETÀ PEDIATRICA”

Greta DI BARI

laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Brescia con una tesi dal titolo “L'INFERMIERE E LA MUSICOTERAPIA, PARTI INTEGRANTI DELLA CARE DEL NEONATO PREMATURO”

Raissa DI GIOVANNI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo “INFEZIONI LEGATE ALL'ASSISTENZA SANITARIA NEL NEONATO NATO CON PESO INFERIORE AI 1500 GRAMMI: INDAGINE CONDOTTA PRESSO L'A.O. OSPEDALE NIGUARDA CÀ GRANDA DI MILANO”

Maria Cristina DI PIETRO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi dal titolo “L’INFERMIERE PEDIATRICO LIBERO PROFESSIONISTA IN AMBITO TERRITORIALE”

Monica FERRARI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Milano-Bicocca con una tesi dal titolo “IL RISCHIO DI CADUTA NEL BAMBINO: INDAGINE CONOSCITIVA NEGLI OSPEDALI ITALIANI SULL’ESISTENZA E L’UTILIZZO DI SCALE DI VALUTAZIONE”

Valentina FINETTO
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Verona con una tesi dal titolo "ELEVATI LIVELLI SONORI IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE: EFFETTI SUL PREMATURO E STRATEGIE DI MIGLIORAMENTO"

Alessandra GRIFFO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Torino con una tesi dal titolo "LE VERITÀ NASCOSTE: STUDIO RETROSPETTIVO SUL FENOMENO DELL’ ABUSO E MALTRATTAMENTO PRESSO L’AMBULATORIO BAMBI DELL’ OSPEDALE REGINA MARGHERITA DI TORINO"

Adriana IMPUSCATU
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo "IL RUOLO DELL’INFERMIERE NELL’AMBULATORIO DEDICATO ALLE VITTIME DEL BULLISMO DELL’AZIENDA OSPEDALIERA FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO"

Anna INSERRA
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Padova con una tesi dal titolo "QUALITA’ DEL SONNO DEL BAMBINO E DELLA FAMIGLIA IN RELAZIONE ALLA BEDTIME ROUTINE: DALLA LETTERATURA ALL’ESPERIENZA OSSERVAZIONALE"

Linda LODESANI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Padova con una tesi dal titolo "L'INFERMIERE NEI CAMPI DI TERAPIA RICREATIVA: INDAGINE EPIDEMIOLOGICA SULLE COMPETENZE DELL'INFERMIERE DI DYNAMO CAMP"

Ilaria MAZZOLA
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi si Napoli “Federico II” con una tesi dal titolo “STUDIO MULTICENTRICO E MULTIFATTORIALE PER LA VALUTAZIONE DEL DOLORE “INUTILE”
“RISPETTARE IL DOLORE CHE NON HA PAROLA, IL DIRITTO CHE NON HA DIFESA.””

Noemi PANERO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Torino con una tesi dal titolo "IL DOLORE DEL BAMBINO: INDAGINE DI PREVALENZA DEL DOLORE ACUTO E CRONICO IN BAMBINI RICOVERATI PRESSO L’OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA DI TORINO"

Patrizia PAOLELLA
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi Roma Tor Vergata con una tesi dal titolo "“PEWS’’ PEDIATRIC EARLY WARNING SCORE: SISTEMI DI ALLARME PRECOCE IN PEDIATRIA. REVISIONE DELLA LETTERATURA."

Sara RIGHESCHI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Firenze con una tesi dal titolo ""MAMMA, HO LA FEBBRE!"USO ED ABUSO DEL PARACETAMOLO AL DOMICILIO: INDAGINE SULLE CONOSCENZE DELLE MADRI"

Miriam SACCON
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo "STUDIO DESCRITTIVO SUL SOVRADOSAGGIO DI PARACETAMOLO NEL PAZIENTE PEDIATRICO”

Jessica TARDANICO

laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Genova con una tesi dal titolo "WEB ED EDUCAZIONE TERAPEUTICA : INTERATTIVITÀ, FORMAZIONE ED ASSISTENZA AL PAZIENTE TALASSEMICO.”

Valentina TUMMILLO

laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Torino con una tesi dal titolo “SISTEMI DI MONITORAGGIO E RISPOSTA ALL’EMERGENZA INTRAOSPEDALIERA IN AMBITO PEDIATRICO”

Elisa VARAGNOLO
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Udine con una tesi dal titolo "DISTRESS E DOLORE NEI BAMBINI SOTTOPOSTI A VENIPUNTURA: EFFICACIA DELLA DISTRAZIONE CON BOLLE DI SAPONE VERSUS AUDIOVISIVI. STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO"

La Commissione ha inoltre deciso di esprimere un ENCOMIO per i lavori dei seguenti colleghi neolaureati:

Giorgia AMBROGIO OCCELLI
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Torino con una tesi dal titolo “VALUTAZIONE DELLO STATO NUTRIZIONALE IN ETA’ PEDIATRICA NELLA REALTA’ DI VILLA EL SALVADOR IN PERU’: INTERVENTO DELL’ INFERMIERE PEDIATRICO NEGLI ORFANOTROFI “AYUDA E SPERANZA”, “RAYO DE LUZ” E NELLE BARACCOPOLI”

Ester Maria BARILATI
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo “ABUSO ALCOLICO NEGLI ADOLESCENTI. ANALISI DI UN PROBLEMA TRASCURATO O EMERGENTE?”

Gloria BONELLI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo "IL NEONATO IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE, L'INFERMIERE E IL VISSUTO DEI GENITORI. INDAGINE CONDOTTA PRESSO L'A.O. OSPEDALE NIGUARDA CA' GRANDA DI MILANO"

Celeste BORTOLOTTI
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Bologna - Alma Mater Studiorum con una tesi dal titolo "IL RUOLO DELL’INFERMIERE NELLA PROMOZIONE, PROTEZIONE E SOSTEGNO DELL’ALLATTAMENTO AL SENO. INDAGINE CONOSCITIVA SUL RUOLO DEI CONSULTORI FAMIGLIARI DELLA AUSL DI MODENA E BOLOGNA."

Valentina BUSTO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi dal titolo “MUTISMO SELETTIVO: PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE NELLE SCUOLE MATERNE”

Annalisa CROTTI
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi dal titolo “LA PAURA DEL BUNKER NELLO SCONOSCIUTO MONDO DELLA RADIOTERAPIA: UNO STRUMENTO INFORMATIVO PER ORIENTARE I BAMBINI E LE LORO FAMIGLIE”

Angela DURANTE
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo "RILEVAZIONE DEL DOLORE NEI BAMBINI DI CULTURE DIVERSE. INDAGINE PILOTA PER L’UTILIZZO DI UN NUOVO STRUMENTO."

Teresa Giuseppina FLOTTA
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Bologna – Alma Mater Studiorum con una tesi dal titolo “IL RUOLO DELL'INFERMIERE NELLA RILEVAZIONE DEL CONSENSO INFORMATO NEL MINORE”

Tania GALLICCHIO    
laureata in Infermieristica all’Università Campus Biomedico di Roma con una tesi dal titolo "L’IGIENE DELLE MANI A SCUOLA. PROGETTO EDUCATIVO PRESSO UN ISTITUTO SCOLASTICO ROMANO"

Giorgio GIUFFRIDA
laureato in Infermieristica all’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo "L’ASSISTENZA CENTRATA SULLA FAMIGLIA AI BAMBINI IN TERAPIA DIALITICA: PROCESSO DI TRADUZIONE DEGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE MPOC-20 E MPOC-SP ED ANALISI DELLA PERCEZIONE DELLE FAMIGLIE E DELL’EQUIPE SANITARIA SULLA FAMILY CENTERED CARE"

Flavia LEOMPORRA    
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con una tesi dal titolo "L’INFERMIERE AGLI OCCHI DEL BAMBINO ED IL SUO VISSUTO NEL REPARTO DI PEDIATRIA:
UNO STUDIO OSSERVAZIONALE DESCRITTIVO"

Monica MIELSCH    
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Genova con una tesi dal titolo “EPILESSIA ED EDUCAZIONE TERAPEUTICA: IL RUOLO DELL’INFERMIERE PEDIATRICO. ESPERIENZA DI UN INTERVENTO EDUCATIVO CONDOTTO NELLE SCUOLE DI GENOVA”

Ester PAGADUAN CABILLON    
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con una tesi dal titolo “PROGETTO DI INSERIMENTO DELL'INFERMIERE PEDIATRICO NELLA SCUOLA ITALIANA”

Giulia PORCU
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Cagliari con una tesi dal titolo “LE MANOVRE DI DISOSTRUZIONE IN ETÀ PEDIATRICA TRA LE COMPETENZE DEL DOCENTE: INDAGINE CONOSCITIVA PRESSO ASILI NIDO, SCUOLE DELL'INFANZIA E SCUOLE PRIMARIE”

Marianna QUATRARO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” con una tesi dal titolo "PROMOZIONE DELL’ALLATTAMENTO AL SENO. SOSTEGNO ALLE MADRI DA PARTE DELL’INFERMIERE PEDIATRICO NELL’APPLICAZIONE DEL 9° PASSO UNICEF-OMS."

Arianna RUSCITTO
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università di Roma Sapienza con una tesi dal titolo " PREVENZIONE DELLA DISLOCAZIONE E ASSISTENZA INFERMIERISTICA NELLA GESTIONE DEI CATETERI VENOSI OMBELICALI"

Laura SALVATORE
laureata in Infermieristica Pediatrica all’Università degli Studi di Padova con una tesi dal titolo “GLI INCIDENTI DOMESTICI IN PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO”

Nadia SODANO
laureata in Infermieristica all’Università degli Studi di Pisa con una tesi dal titolo “MALATTIE INFETTIVE E MALNUTRIZIONE UN CIRCOLO VIZIOSO CHE SI AUOTOALIMENTA: CONDIZIONI SOCIO-SANITARIE IN MALAWI E LA MIA ESPERIENZA SUL POSTO”